Nuovo Tablet Apple: indiscrezioni confermano l'ottimo prodotto, intanto continuano a calare i prezzi dei Mac

| 01 gen 2010
Steve Jobs, fa sapere il sito di informazione sul mondo Apple Macitynet, è molto contento e pensa che questa volta sia davvero ben fatto.La voce proviene da ambienti interni ad Apple, dove un executive dell'azienda avrebbe detto, sotto giuramento che nessuno riveli mai il suo nome, a un quotidiano americano che "Non posso dire niente, ovviamente, ma lasciatemi solo dire che Steve è molto felice del nuovo tablet". Questa voce, se confermata - e solo l'eventuale lancio del tablet potrebbe farlo - lascia intuire a quali livelli spasmodici di attesa siamo arrivati questa volta.

Circolano voci sulla storia del tablet stesso: il primo apparecchio sarebbe stato studiato nel 2003, quando si lavorava alla realizzazione del primo iPhone. All'epoca i prototipi venivano realizzati usando i processori PowerPc e nessuno era contento del tipo di risultati per potenza e del costo: troppo bassa la prima e troppo alto il secondo. L'iPhone sarebbe in buona sostanza solo una versione "mini" di quei primi prototipi, e questo lascerebbe immaginare che, se e quando Apple si deciderà mai a lanciare il tablet, la vicenda dell'uovo e della gallina avrebbe una spiegazione davvero particolare.

Sei anni in sviluppo per arrivare alla perfezione, ma sei anni anche macchiati da un grande cambio di marcia: dopo il successo di iPhone e lo stop per sei mesi di Steve Jobs, infatti, il lavoro fatto è stato azzerato al ritorno dell'uomo alla guida dell'azienda. Parrebbe che le voci di apparecchi con schermo da 7 e da 10 pollici dipendano proprio da questo: i vecchi e i nuovi progetti fatti per finalizzare il prodotto quando Jobs è rientrato al numero uno di Infinite Loop ed ha deciso di dare un taglio alle fantasticherie sviluppate nei mesi precedenti, per chiudere invece con l'apparecchio che forse conosceremo tra meno di un mese.

Intanto su Apple Store ritorna un MacBook da 699 euro. Il portatile al prezzo più basso di ogni tempo era stato disponibile sezione dei ricondizionati qualche tempo fa, facendo un favore a molti clienti che hanno interesse per un portatile moderno e a prezzo davvero molto appetibile.

La macchina è il modello di precedente generazione, con processore da 2,13 GHz, ma già dotato di scheda grafica Nvidia 9400M e con ancora la porta Firewire (oggi non più disponibile in questa classe di lappo). Completano la dotazione 2 GB di Ram, disco fisso da 160 GB e batteria sostituibile. A 699 euro il MacBook gode di uno sconto del 15% rispetto al modello nuovo e ha un prezzo più basso di quello di un iPhone o di un Mac mini da 2,53 GHz nei confronti del quale ha il vantaggio della portabilità e del fatto che non necessità di acquisti di display, tastiera o mouse.


(fonte: Macitynet)



Se ti è piaciuto l'articolo, iscriviti al feed per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog!


0 commenti:

Posta un commento